Come accedere a più cartelle condivise con credenziali diverse

[Scenario]
Su un server Windows ho più cartelle condivise con permessi diversi, impostati su utenti diversi.

Esempio:
Server denominato CUCINA.
Cartella “Primi_e_secondi” con accesso riservato all’utente cuoco.
Cartella “Dolci” con accesso riservato all’utente pasticciere.

Se accedo al percorso \\CUCINA\Primi_e_secondi inserendo le credenziali di cuoco, quando provo ad accedere alla posizione \\Cucina\Dolci le credenziali non mi verranno più richieste ma Windows mi segnalerà che non ho i permessi per accedere alla cartella.

Questo perché starà provando ad accedere al nuovo percorso utilizzando le prime credenziali.

[Soluzione]
Per prima cosa posso provare ad accedere al programma Gestione Credenziali (su Windows 10 sotto Pannello di controllo –> Account utente), poi sotto Credenziali Windows
gestione credenziali windows
clicco su Aggiungi credenziali Windows e inserisco i percorsi con relativi nome utente e password.
aggiungi credenziali Windows

Se non dovesse funzionare – anche dopo un riavvio – provo così:

  • Raggiungo il percorso che mi interessa da Esplora Risorse / Esplora File.
  • Clic destro sulla cartella di interesse e poi “Connetti unità di rete” (se non dovesse uscire provo a tenere premuto anche il tasto ALT)
    connetti unità di rete
  • Scelgo l’unità di rete desiderata, controllo il percorso e metto la spunta alla voce “Connetti con credenziali diverse”
    unità di rete: connetti con credenziali diverse
  • Inserisco le credenziali nuove.

A questo punto dovrei riuscire ad accedere al nuovo percorso senza problemi.

In caso di difficoltà posso provare quest’ultima procedura da terminale:

  • Accedo al terminale (combinazione tasti WINDOWS + R, scrivo cmd e do l’OK)
  • Imposto il nuovo percorso con nuove credenziali dando il comando:
    net use y: \\CUCINA\Dolci /USER:dominio-o-nome-PC\pasticciere password /PERSISTENT: YES
  • Per rimuovere una condivisione basta dare il comando
    net use \\CUCINA\Dolci /del
Posted in Sistemistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *