Gli snippet e lo spazio (oltre al traffico!) rubato ai risultati organici

fonti:


Seozoom ha pubblicato un’analisi molto interessante e completa su quanto spazio Google stia sottraendo negli ultimi tempi ai risultati organici (con snippet generati, tra l’altro, partendo dai contenuti dei risultati organici stessi).

Sul mondo degli snippet avevo già fatto un po’ di critica, filosofia e scontata predizione in questo post di dicembre 2018:


Circa lo studio di Seozoom sono rimasto stupito dal primo grafico e dalla prevalenza di risultati non organici nell’area della carriera e dell’istruzione:

Percentuale di risultati non organici nel primo scroll di una ricerca su Google
Percentuale di risultati non organici nel primo scroll di una ricerca su Google

Questi grafici dovrebbero essere un campanello d’allarme per tutti i creatori di contenuti web testuali:

I risultati che vengono cannibalizzati dagli snippet saranno – con ogni probabilità – potenziali visitatori che non arriveranno mai ai tuoi siti.

Guardando quei numeri, ad esempio, mi chiedo… è la scelta giusta oggi investire in un generico blog di informazioni di viaggio?
Forse no.

Complimenti ai ragazzi di Seozoom (orgoglio italiano e napoletano) per la bella condivisione.

Summary
Gli snippet e lo spazio (oltre al traffico!) rubato ai risultati organici
Article Name
Gli snippet e lo spazio (oltre al traffico!) rubato ai risultati organici
Description
Google - giorno dopo giorno - dà sempre più spazio agli snippet nelle parti alte delle ricerche. A discapito dei risultati organici.
Author
Posted in Riflessioni, SEO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *